Musica e arte al Mulinaccio

Sarà un nuovo fine settimana ricco di eventi culturali quello in programma alla Villa Il Mulinaccio di Vaiano, in occasione della bella mostra di pittura antica “Viaggi e Viaggiatori. Mercanti, vedute e mappe nel segno di Filippo Sassetti”.
Oltre agli spazi del piano terra adibiti per l’esposizione, sabato aprirà anche l’antica tinaia e domenica, invece, il secondo evento sarà allestito al piano superiore della villa.
Appuntamento con la musica, sabato 16 ottobre alle ore 18,30: il quintetto vocale L’ora del tè propone il concerto a tema “Viaggiar cantando…”. Il loro repertorio attinge alla polifonia rinascimentale e contemporanea, comprende brani dell’ultimo secolo di diversa provenienza (jazz, pop, musical) con incursioni nella musica tradizionale, popolare ed etnica. L’ensemble si è già fatto conoscere e apprezzare al Teatro Magnolfi di Prato durante la rassegna “l’Ora del concerto” organizzata dalla Scuola di musica “G. Verdi” e dall’Associazione Amici dei Musei e dei Beni Ambientali, nell’ambito di Eventi in Rosa promossa dalla Provincia di Prato e dalla Commissione Pari Opportunità e nel cartellone della Prato Estate 2008 e 2009.
Domenica 17 ottobre alle 16, inaugura la mostra “Visioni di muse e viandanti. Sculture lignee di Sergio Morganti”.
L’artista è nato a Vernio. Il legno e tutti i materiali naturali lo hanno affascinato fin da quando era molto giovane e l’arte della scultura ha segnato tutta la sua vita. Ha realizzato vari soggetti, ispirandosi al mondo della natura, alla cultura classica, ma anche alle sue molteplici esperienze lavorative e personali. Ha partecipato ad alcune mostre realizzate soprattutto in ambito locale nel Comune di Prato nel 1989, di Vernio nel 1998, di Vaiano “La spolveratura 1998”, e nel Comune di Firenze con la Mostra dell’Artigianato Visioni 2000.

Prezzo di ingresso alla Villa per eventi e mostre: 5 euro, comprensivo di degustazioni nell’antico cucinone del Mulinaccio. Orario apertura mostra: ven, sab, dom ore 15.30-18.30; per info: 334.3705535

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*