Obesità: allarme dell’Asl
90.000 ragazzi sovrappeso

Sono quasi la metà delal popolazione provinciale, adulti compresi. Sono giovanissimi o addirittura bambini e sono tutti sovrappeso. Anzi. In 20.000, stando alle stime dell’Azienda sanitaria locale, soffrono di gravi problemi di peso.
Anche per questo, sabato 30 ottobre all’auditorium del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci è in programma la IV Giornata nazionale Prevenzione obesità infantile “Epidemia del Terzo millennio” con un convegno “Corri verso la salute. Attività motoria e obesità”.
L’iniziativa è dell’Azienda Usl 4 e della Società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica con il patrocinio di Società della salute-area pratese, Federazione italiana medici pediatri-Toscana e Società italiana pediatria. Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci si è reso disponibile ad accogliere l’evento e offrirà ai relatori ed ai partecipanti al convegno una visita guidata alla prima grande retrospettiva dell’artista taiwanese Michael Lin.
Nella realtà pratese, come detto, si stima che siano circa 20.000 i soggetti con gravi problemi di peso e circa 70.000 quelli in sovrappeso. L’obesità interessa il 20% dei ragazzi all’età di dieci anni. Particolarmente importante è prevenire l’obesità infantile. E’ molto difficile, infatti, il trattamento dell’obesità quando questa si è già instaurata; Il bambino obeso ha un’alta probabilità di diventare un giovane e un adulto obeso; le abitudini alimentari e l’attitudine ad uno stile di vita dinamico e attivo si acquisiscono soprattutto nell’infanzia.
L’ASL 4, da anni, nel programma Scuola e salute promosso dall’Unità funzionale Formazione, Educazione e Promozione della Salute dell’ASL 4 rivolto ad insegnanti, studenti e genitori sono stati individuati progetti di sensibilizzazione sul tema della salute e del peso. Per l’anno scolastico 2010-2011 sono previsti i seguenti corsi: “Mangia giusto e muoviti con gusto” rivolto ad insegnanti, studenti e genitori della scuola secondaria di primo grado; “Pronti, attenti via! Star bene è un gioco da ragazzi” per insegnati, alunni e genitori della scuola primaria; “E vai con la frutta” per alunni, insegnanti e genitori della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e secondo grado. Questo ultimo corso è promosso dai Ministeri della Salute e dell’Istruzione e cd è coordinato dalla Regione Toscana.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*