Oltre cinquecento scienziati da tutto il mondo a Prato per il Convegno annuale del Gruppo Nazionale Geofisica della Terra Solida

Si terrà per la prima volta a Prato l’annuale Convegno del Gruppo Nazionale di Geofisica della Terra Solida, un appuntamento che raccoglie intorno a sé scienziati di tutto il mondo che si occupano di terremoti, delle applicazioni della geofisica per la ricerca di risorse e per le nuove fonti energetiche, vulcanismo, e rischi geologici, riuniti per fare il punto sui risultati raggiunti. La scelta di Prato è stata portata avanti dalla Fondazione Prato Ricerche, ed è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione della Provincia e del Comune di Prato.
Oltre cinquecento gli scienziati, provenienti da ogni parte del mondo, che per tre giorni dal 26 al 28 ottobre saranno ospiti della nostra città. Tutti gli incontri del convegno si terranno nelle sedi della Monash University e del Teatro Metastasio, per l’occasione verrà anche riaperto l’antico corridoio che collega le due strutture.
Prato Ricerche ha fortemente voluto che si tenesse in città l’edizione numero 29 del convegno, che per tradizione si è da sempre tenuto a Roma o Trieste, anche per rendere omaggio agli ottanta anni di attività dell’Osservatorio Sismologico San Domenico, oggi Istituto Geofisico Toscano e sezione della Fondazione Prato Ricerche.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*