Patto di stabilità, bonus da 13 milioni di euro per il Comune di Prato

Roberto Cenni

Roberto Cenni12 milioni e 800 mila euro. A tanto ammonta il bonus che la Regione Toscana ha attribuito al Comune di Prato, nell’ambito delle risorse messe a disposizione per il rispetto del patto di stabilità. 60 milioni di euro in totale in favore di 21 comuni virtuosi che nel 2009 hanno raggiunto i requisiti per beneficiare del bonus: rispetto del patto di stabilità, rapporto dipendenti/abitanti inferiore alla media nazionale e spesa corrente inferiore a quella del triennio 2006/2008. Prato, fra le realtà più penalizzate dal patto di stabilità, è il comune toscano che ottiene dalla Regione il bonus più alto: quasi 13 milioni di euro a fronte di 33 milioni richiesti. In sostanza grazie al bonus il Comune di Prato potrà spendere ulteriori 13 milioni di euro per pagare appaltatori e fornitori. Una boccata di ossigeno per molte aziende in un momento di difficoltà economica.“E’ il frutto della politica di rigore messa in atto da questa giunta” ha affermato il sindaco, Roberto Cenni, “quella stessa politica che l’opposizione ha fortemente contestato in consiglio comunale in occasione dell’approvazione del bilancio”. “Se lo stesso rigore fosse stato portato avanti dalla precedente amministrazione comunale, Prato avrebbe potuto beneficiare di questo bonus anche in passato” ha aggiunto Cenni.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*