Comune e associazioni degli artigiani
varano “Ti Coccolo”

L’assessore all’Innovazione e al Decentramento, Annalisa Nocentini, ha presentato il nuovo progetto dell’Amministrazione comunale, in collaborazione con CNA e Confartigianato di Prato, intitolato “Ti coccolo”. L’assessore evidenzia il carattere di novità del progetto che, grazie alla collaborazione fra l’Amministrazione e le imprese artigiane diffuse sul territorio, migliora la qualità dei servizi ai cittadini. Nocentini ha sottolineato l’importanza della disponibilità degli operatori del settore e delle loro organizzazioni di categoria a concordare un prezzo convenzionato inferiore a quelli di mercato per una serie di servizi di cura alla persona da offrire ai cittadini di età superiore ai 60 anni.

“Il progetto – ha affermato l’assessore – messo a punto dal Comune con le organizzazioni di categoria, Cna e Confartigianato, è un’evoluzione di un servizio che da anni viene svolto dalle circoscrizioni a favore dagli anziani per il pedicure e l’attività motoria. La novità riguarda in primo luogo la possibilità per gli anziani di usufruire dei medesimi servizi non più all’interno delle palestre o dei locali all’interno delle sedi circoscrizionali bensì direttamente nei negozi di estetista e nelle palestre private che aderiranno al progetto. Una seconda novità riguarda l’abbassamento dell’età per accedervi: non più 65 anni bensì 61. Infine il progetto mira a estendere tali servizi a popolazione anziana molto superiore a quella coinvolta attualmente, pari allo 0,25% del numero totale degli anziani residenti nella nostra città. Su questo progetto l’Amministrazione Comunale stanzierà anche risorse più consistenti rispetto al passato, nella convinzione che il benessere psico-fisico che passa anche attraverso una maggiore cura della persona, possa contribuire alla prevenzione e in futuro a ridurre il costo delle malattie invalidanti sulla comunità”.

Il progetto è stato ritenuto estremamente interessante anche da parte delle categorie economiche in quanto evidenzia una maggiore attenzione da parte dell’Amministrazione comunale verso le piccole imprese artigiane, che sono la parte vitale dell’economia cittadina, sperando che questo sia l’inizio di una nuova fase nei rapporti tra piccole imprese e il Comune. “Le associazioni delle imprese artigiane – ha affermato Anselmo Potenza, presidente CNA Artigianato Pratese – hanno aderito con molto entusiasmo al progetto e mi auguro che in futuro possano nascere forme di collaborazione altrettanto concrete con l’Amministrazione Comunale. Crediamo in questa iniziativa a favore degli anziani e vogliamo dare il nostro contributo in termini di professionalità, di competenza e anche di solidarietà. Ci sarà, infatti, una quota di lavoro volontario per garantire tariffe al di sotto dei prezzi medi di mercato e ulteriori sconti a favore delle fasce più deboli”.

E’ segno dell’apprezzamento dell’iniziativa da parte delle associazioni artigianali, la proposta di un’ulteriore riduzione dei costi dei servizi alla persona di circa il 20% nei confronti dei soggetti economicamente più svantaggiati.

Oggi, tutti i cittadini di età superiore ai 65 anni ricevono i servizi di pedicure e attività motoria alle stesse condizioni indipendentemente dalle loro condizioni economiche. È obiettivo del progetto assicurare a tutti i cittadini che hanno compiuto i 60 anni servizi alla persona ad un prezzo concordato con le associazioni di categoria, allo scopo di estendere i servizi fino ad oggi erogati, che fino ad oggi si limitavano al servizio pedicure, ad altri che pur non essendo invalidanti, possono essere comunque causa di disagio sociale. Altro obiettivo è quello di avvicinare al servizio il cittadino assicurando nuova clientela agli esercizi artigiani di periferia.

L’attività motoria è un altro servizio che fin ora è stato garantito dall’Amministrazione comunale presso le palestre scolastiche. Il progetto “Ti coccolo” prevede un’estensione del servizio a tutte le palestre e piscine private presenti sul territorio che svolgono corsi a attività fisica dolce per anziani o altre forme di attività fisica adatte all’anziano (vedi acqua gym) presso propri locali.

Uno degli elementi qualificanti del progetto è l’introduzione del credito di accesso il cui valore cresce sulla base della situazione economica dei cittadini. I crediti sono erogati nella convinzione che il benessere psicofisico passa anche attraverso una maggiore cura della persona con una conseguente riduzione delle malattie invalidanti che avrebbero un costo sociale di gran lunga maggiore rispetto alle risorse destinate al progetto.

Per avere diritti ai crediti gli anziani devono rivolgersi alle Circoscrizioni presentando una propria dichiarazione ISEE (che si può compilare presso qualsiasi CAF). Le Circoscrizioni provvederanno alla compilazione delle domande ed al rilascio dei crediti di accesso cui ciascun cittadino ha diritto.

I valori ISEE per avere diritto al credito sono divisi in tre fasce:

· Reddito ISEE inferiore o pari ad € 6228.36

· Reddito ISEE superiore ad € 6228.37 fino a € 8934.90

· Reddito ISEE superiore ad € 8934.91 fino a € 12456.72

Per il servizio alla persona il cittadino si può rivolgere direttamente al negozio convenzionato quando vuole e senza sottostare alla prenotazione presso le circoscrizioni. Egli conosce il costo del servizio offerto dato che il prezzo è stabilito nella convenzione tra l’A.C. e le associazioni di categoria. I cittadini hanno una maggiore garanzia nell’igiene della prestazione e sugli artigiani che garantiscono il servizio, anche al fine di combattere le forme di abusivismo di esercizi non autorizzati.

Per quanto riguarda il servizio dell’attività motoria, sulla base delle dichiarazioni di disponibilità ricevute dai soggetti privati, potranno essere ampliati sia i luoghi, gli orari, le attività dove è possibile effettuare l’attività fisica. E’ fondamentale per la riuscita del progetto il ruolo delle Circoscrizioni che saranno il luogo di riferimento dei cittadini per l’iniziativa .

Alla presentazione alla stampa del progetto hanno preso parte i presidenti di circoscrizione Luisa Peris (Sud), Giovanni Mosca (Ovest), Alberto Manzan (Nord), Carlo Bernocchi (presidente di commissione della circoscrizione Centro). Assente per problemi persoali il presidente della circoscrizione Est.

Tutti i presidenti hanno sottolineato di concordare sulla razionalizzazione del progetto che, a loro avviso, è un passo avanti per rendere l’Amministrazione sempre più vicina alle esigenze della popolazione e sempre più amica degli anziani. I presidenti auspicano, inoltre, che il progetto possa in futuro arricchirsi di nuove proposte.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*