Duro attacco dell’on. Morganti (Lega)
al presidente della Regione

Claudio Morganti
Claudio Morganti

Claudio Morganti
Claudio Morganti
Duro commento dell’eurodeputato della Lega Nord Toscana, onorevole Claudio Morganti, in seguito all’incontro tra il ministro della Scienza e tecnologia della Repubblica Popolare Cinese, Wang Dang, e il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi.

“Il Governatore Enrico Rossi anziché pensare alle aziende cinesi dovrebbe pensare a quelle del territorio. Le aziende cinesi sul territorio pratese sono sostenute dall’illegalità – afferma Morganti – Mi domando che senso abbia continuare a cercare i colloqui con i ministri cinesi quando i rappresentanti dello stesso partito di Rossi vanno ad arricchirsi personalmente facendo accordi direttamente con personaggi di dubbia provenienza (riferendosi – si legge in una nota della Lega – all’inchiesta permessopoli a Prato). Sarebbe bene che Rossi iniziasse a combattere questo modo di agire dei dirigenti del suo partito, anziché cercare stratagemmi per affossare in modo definitivo i nostri distretti produttivi.
Questo modo di fare politica ha sempre fallito. Rossi dovrebbe pensare all’etica politica dei dirigenti del proprio partito. In compenso, alle cattive idee di Rossi è giunta, invece, una lieta notizia: è stato rimpatriato in aereo un cittadino cinese clandestino. Speriamo – termina l’onorevole Morganti – che sia il primo di una lunga serie”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*