Ennesimo blitz interforze
Scattano le prime confische

Aldo Milone assessore alla sicurezza

Aldo Milone assessore alla sicurezzaAnche quella di ieri è stata una giornata dedicata ai controlli delle forze dell’ordine nelle ditte gestite da cinesi. I carabinieri hanno visitato 5 laboratori tra Prato e Montemurlo, denunciando i titolari di due ditte e il coordinatore di una delle confezioni per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I tre – insieme ad altrettanti titolari – sono stati anche denunciati per violazioni urbanistiche, per aver
realizzato senza autorizzazione infrastrutture abusive nei capannoni. 112 i macchinari sequestrati, mentre per le 5 ditte è stata disposta la sospensione dell’attività. Due dei quattro lavoratori irregolari scoperti sono stati arrestati per inosservanza del decreto di espulsione, gli altri due sono stati denunciati. Sempre ieri la squadra interforze – nel corso di un controllo ad una ditta gestita da cinesi in vai dei Fossi, in virtù del nuovo pacchetto sicurezza varato dal governo,  per la prima volta  ha proceduto alla confisca di 11 macchinari, oltre 3mila capi di abbigliamento e 213 grossi rotoli di
tessuto.
“La giunta Cenni con questi sequestri sta dando applicazione al nuovo pacchetto sicurezza varato dal Ministro Maroni – afferma l’assessore alla Sicurezza urbana Aldo Milone, – che prevede appunto il sequestro e la successiva confisca amministrativa della merce. Riteniamo pertanto che questo ulteriore strumento legislativo possa garantirci un aiuto notevole nella lotta all’illegalità e che rappresenti un ulteriore deterrente”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*