Le Province di Prato, Firenze e Pistoia
puntano sul turismo scolastico

Dieci itinerari tematici dedicati alle cosiddette gite delle scuole italiane per andare “dritti al cuore della Toscana”, come recita lo slogan dell’iniziativa promossa dalle Province di Prato, Firenze e Pistoia per incentivare il turismo scolastico. Le tre province hanno dato vita a un pacchetto di itinerari turistici su scala metropolitana che è già stato presentato con successo agli insegnanti di Milano, Torino e Padova: si va dall’arte contemporanea a percorsi sulle tracce degli etruschi, dai musei a un itinerario incentrato sul tessile e la sua storia. In questo contesto Prato vuole dire la sua puntando sulle attrattive storico-artistiche che offre il territorio provinciale: il Museo del Tessuto, gli scavi Etruschi di Gonfienti e Carmignano, gli affreschi del Lippi in Duomo e l’arte contemporanea con il Centro Pecci, senza dimenticare le bellezze naturalistiche a cui è dedicato uno specifico itinerario e il prestigioso Museo di Scienze Planetarie, unico esempio del genere in Italia. Itinerari appositamente studiati per le diverse esigenze didattiche frutto della sinergia fra le APT di Prato, Firenze, Pistoia e Montecatini Terme.
Per le scolaresche sono stati anche pensati incentivi. Per Prato, ad esempio, è previsto l’ingresso gratuito ai musei con tanto di visite guidate. Inoltre, le scuole che decideranno di svolgere in proprio viaggio di istruzione nell’area metropolitana Firenze-Prato-Pistoia avranno a disposizione un unico recapito telefonico (055-2332209) pensato per facilitare l’offerta delle quattro Apt.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*