Limiti a traffico e riscaldamento
per le polveri sottili

A Prato, nelle stazioni di rilevamento della qualità dell’aria (via Ferrucci, via Strozzi, via Roma), il limite di concentrazione media giornaliera delle polveri sottili, il cosiddetto Pm10, è stato superato per tre giorni di seguito, il 13, 14 e 15 novembre. A partire, quindi, da domani, 17 novembre, saranno attivati, sino a successiva revoca, i provvedimentii previsti dall’ordinanza comunale del 15 marzo scorso in applicazione del piano di azione disposto dalla nuova legge regionale (legge 9/2010) per ridurre le emissioni in atmosfera e limitare così l’intensità e la durata dell’esposizione alle polveri della popolazione.

Già da domani quindi il servizio di trasporto pubblico urbano sarà gratuito e i cittadini potranno utilizzare i bus senza pagare il biglietto. L’ordinanza comunale dispone, inoltre, che l’orario di funzionamento degli impianti di riscaldamento, ad esclusione degli impianti installati negli edifici adibiti ad ospedali, cliniche o case di cura o assimilabili, venga ridotto da 12 a 10 ore e la temperatura massima venga abbassata di un grado da 20°C a 19°C. Infine il divieto di circolazione disposto per i mezzi non catalizzati ed euro 1 diesel non riguarderà solo la cosiddetta ZTC, ma sarà esteso a tutto il territorio comunale. Per garantire l’osservanza di tali disposizioni e, soprattutto per evitare comportamenti che pregiudichino la fluidificazione del traffico, verranno intensificati i controlli da parte della Polizia Municipale.

Dal 1° gennaio 2010 il valore limite giornaliero del Pm10 di 50 mg/m3 non può essere superato più di sette volte nell’arco dell’anno solare.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*