Rimborsi Iva del 10% per i condomini con impianto di riscaldamento centralizzato

Ha raccolto il parere positivo dell’agenzia delle entrate, per evitare un eventuale procedimento davanti al Tar, la richiesta del Sunia (sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari) di tassare l’utilizzo del metano per l’acqua calda e il riscaldamento, con riferimento ai consumi di ogni singolo appartamento e non dell’intero condominio. Prima della risoluzione portata avanti dal Sunia, infatti i residenti in condomini con riscaldamento e acqua calda centralizzati, pagavano il 20% di iva sui consumi, a differenza dei proprietari di appartamenti con termo singolo, tassati al 10%. Una differente applicazione della legge che porta a una notevole maggiorazione delle bollette. Grazie a questo provvedimento invece, più del 30% delle famiglie pratesi andrà a risparmiare dagli ottanta ai centoquaranta euro all’anno, con la possibilità inoltre di recuperare quanto indebitamente versato almeno per i precedenti tre anni. Per ottenere i rimborsi, gli amministratori o i gestori dei condomini con impianti centralizzati per acqua calda e riscaldamento (l’utilizzo del metano ad uso cucina non è compreso in questo provvedimento) dovranno fissare un appuntamento con il Sunia, contattando il numero 0574 – 603511.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*