Il 31 dicembre il Te Deum in duomo e il primo gennaio gli auguri del Vescovo alla città

Appuntamento nel duomo di Prato con il tradizionale canto del «Te Deum», il solenne inno di ringraziamento della Chiesa, per l’anno che si avvia a conclusione. Il rito, con la benedizione eucaristica, avviene al termine della Messa delle ore 18, venerdì 31 dicembre. L’Eucaristia è presieduta dal Vescovo Simoni; l’omelia è tenuta dal canonico teologo mons. Basilio Petrà. Interviene in forma ufficiale l’Amministrazione comunale.

La Messa è preceduta, alle 16,30, dalle musiche d’organo eseguite dal maestro can. Romano Faldi, organista della basilica cattedrale; alle 17,30 vengono celebrati i vespri.

Sabato primo gennaio la Chiesa celebra la solennità di Maria Madre di Dio. A questa ricorrenza liturgica, si abbina la Giornata mondiale della pace. In duomo le messe sono alle ore 7,30, 9, 10,30, 12, 19. Alle 17 il concerto d’organo con l’antico strumento della Cappella del Sacro Cingolo: esegue il maestro don Marco Pratesi; alle 18,30, vengono cantati i Vespri solenni; alle 19 il Vescovo Simoni presiede la Messa per la pace, con gli auguri alla città e alla diocesi per il nuovo anno.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*