Il Comune di Prato capofila del progetto SiCom

Fornire ai Comandi di Polizia Locale strumenti e sistemi per operare in mobilità e da stazioni fisse, in grado di soddisfare le necessità legate alla gestione della sicurezza attraverso l’accesso in tempo reale alle banche dati disponibili: queste le finalità di un accordo sottoscritto oggi a Roma, nell’ambito del progetto SiCom (Sicurezza in Comune), dal Ministero per i rapporti con le Regioni e il Comune di Prato. Il progetto consente alle forze di polizia locali la possibilità di consultare e aggiornare in tempo reale informazioni riferite ai veicoli e ai documenti rubati o smarriti, allo stato dei permessi di soggiorno dei cittadini extracomunitari, alle utenze elettriche, idriche, energetiche e di telecomunicazione nel corso delle verifiche per l’accertamento della residenza ed altro ancora. “Il Comune di Prato – ha spiegato l’assessore all’Innovazione Anna Lisa Nocentini – si sente onorato della responsabilità e del riconoscimento del proprio impegno per questo Progetto che coniuga tempo reale e sicurezza, o meglio, sicurezza in tempo reale nel tessuto urbano”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*