Mazze ed emblemi nazifascisti in casa di giovani pratesi

Auto polizia italiana

Mazze, coltelli ed altre armi bianche, ma anche bandiere ed emblemi di esplicita matrice nazifascista, oltre a materiale cartaceo ed informatico il cui contenuto è ora al vaglio degli inquirenti. E’ quanto è stato rinvenuto nel corso di un’operazione condotta dagli agenti della Digos di Prato, coadiuvati dai colleghi di Pistoia e Firenze, che hanno effettuato 8 perquisizioni nelle abitazioni di altrettanti giovani che gravitano in ambienti skinhead. Ulteriori particolari saranno resi noti domattina nel corso di una conferenza stampa. Le indagini sono partite dopo l’aggressione subita da due giovani, vicino ad un locale notturno di Prato, nell’ottobre scorso. Ulteriori particolari sull’operazione saranno resi noti domani nel corso di una conferenza stampa.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*