Prato sotto una coltre di ghiaccio (GUARDA IL VIDEO)

Prato coperta di neve è uno spettacolo che però continua a provocare non pochi disagi. Se non fosse bastata la giornata campale di ieri, con auto e mezzi pubblici bloccati per ore, anche oggi le strade e i marciapiedi ghiacciati in molti punti, il traffico rallentato con poche auto per i problemi di circolazione, e ancora i trasporti pubblici che viaggiano con gravi ritardi, hanno reso difficile la vita ai pratesi.
Questa mattina l’assessore alla protezione civile dante mondanelli ha fatto il punto sulla situazione e i disagi causa neve, prendendo su di sè la responsabilità di quanto avvenuto: “ci scusiamo, perché chi amministra lo deve fare sempre, anche nel caso in cui non abbia responsabilità dirette”.
“Durante la notte e nella mattinata di oggi – ha specificato Mondanelli – non si è mai fermato lo spargimento del sale sulle strade del territorio pratese. I mezzi a nostra disposizione erano tutti per le strade già da ieri mattina ma in diversi casi si sono trovati anch’essi imbottigliati nel traffico – ha detto Mondanelli – del resto, non si possono salare le strade quando non nevica, si crea un effetto peggiore, detto “saponificazione”, come accadde nel 2003. Le nostre priorità sono state la tangenziale, le direttrici e poi il centro dove abbiamo avuto la possibilità di reclutare volontari da questa mattina. Quanto alle periferie dico subito che sarà difficile arrivare ovunque con i 14 mezzi spargisale e spalaneve che abbiamo a disposizione. Del resto a Prato ci sono 600 km di strade, non è possibile intervenire in tutte. Per questo chiediamo anche la collaborazione dei cittadini, che ci aiutino tenendo pulito e sgombro almeno il proprio ingresso di casa e del garage. I problemi infatti non sono finiti, in molti punti si è formato il ghiaccio, quindii è consigliabile uscire con l’auto solo in caso di reale necessità e con le catene”.
Di due aspetti Mondanelli si è rammaricato , “che non sia arrivato a dovere il messaggio di stare a casa, e che per un certo tempo i cellulari non abbiano funzionato anche con i mezzi di soccorso. Poi, forse su qualcosa si poteva intervenire prima, come ad esempio la riapertura dei sottopassi, tra i primi quello di via Cavallotti: da oggi però sono stati tutti riaperti”.
Questa mattina è intervenuto anche l’assessore ai Trasporti Roberto Caverni. “Dobbiamo riconoscere l’eccezionalità del caso in relazione al blocco contemporaneo di autostrade, ferrovie, tramvia fiorentina e telecomunicazioni. In ogni caso questa notte personale della Cap ha portato in deposito tutti i mezzi che si erano intraversati. A loro un grazie quanto mai sentito, così come al personale dell’Asm. Tre squadre della Cap hanno passato la notte alla stazione centrale e hanno montato le catene a tutti i mezzi. Pur con ritardi ma tutte le linee sono adesso in funzione. Si ricorda di usare il mezzo privato solo se strettamente necessario.Oggi pomeriggio i negozi saranno aperti e i parcheggi gratis dalle 16”.
Aggiornamenti in tempo reale sul sito www.protezionecivile.comune.prato.it oppure chiamando il numero verde 800 30 15 30.
Dalle 21 di questa sera alla stessa ora di domani potranno circolare soltanto i veicoli muniti di gomme da neve o catene. A stabilirlo è un’ordinanza del sindaco, Roberto Cenni, in seguito alla massiccia nevicata che da ieri sta creando numerosi disagi in città.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*