Prostituta litiga con il cliente e chiama la polizia
Entrambi sanzionati con 400 euro di multa

Litiga con un 26enne cinese per il compenso dopo un incontro sessuale e chiama la polizia per dirimere la controversia. Protagonista dell’insolita telefonata al 113 è una prostituta rumena che ieri notte, su viale Fratelli Cervi, non si è accontentata delle 50 euro che il suo cliente, un cinese regolare giunto a bordo di una fiammante Bmw, era disposto a pagare. Alla volante, intervenuta sul posto, la prostituta ha riferito che la cifra pattuita era stata un’altra. Gli agenti, codice alla mano, hanno sanzionato sia la prostituta che il ragazzo cinese con 400 euro di multa, in base all’ordinanza comunale che vieta la prostituzione su strada e le “contrattazioni” con i clienti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*