«Indovina chi viene a cena» venerdì 14

Metti un buon bicchiere di vino, aggiungi la tavola bene imbandita, l’atmosfera piacevole, un ospite d’eccezione per una chiacchierata che promette di essere molto gustosa. Sono gli ingredienti alla base della seconda stagione di Indovina chi viene a cena, la fortunata trasmissione coprodotta da Tv Prato e Fondazione Opera Santa Rita nei locali del ristorante didattico Opera 22. Tra i nomi dei dodici ospiti che per tre mesi delizieranno le serate dei pratesi con curiosità e aneddoti inaspettati ci sono quelli illustri di Jury Chechi, Franco Cardini, Massimo Luconi. Ma poi anche tanti personaggi del mondo della politica, dell’imprenditoria, della cultura e dello sport, che converseranno a tavola con la giornalista Lucia Pecorario. Non sveliamo gli altri nomi per lasciare un po’ di sorpresa.

«Per noi è un’occasione per far conoscere l’esperienza di questo ristorante che noi abbiamo definito “didattico” – spiega Roberto Macrì, presidente della Fondazione – un ristorante cioè messo a disposizione dei nostri ragazzi per avviarsi alla professione della ristorazione e quindi progressivamente all’ingresso nel mondo del lavoro in questo campo».
E se la prima serie era piaciuta molto, la seconda promette ancora meglio, grazie alla sapiente
fotografia di Sirio Zabberoni e alla regia di Teresa Paoli e Fabrizio Marini, che hanno portato un
tocco in più all’insieme, arrivando anche tra pentole e fornelli a carpire qualche segreto degli chef.
«La trasmissione ha una struttura molto semplice anche se molto accattivante – sottolinea Fabrizio
Marini – Le domande utilizzano la metafora gastronomica e in un registro informale l’ospite parlerà
di sé, della città, delle cose che cambiano, e poi domande specifiche a seconda dell’ospite».
Indovina chi viene a cena partirà questo venerdì alle 21. Le puntate andranno in onda ogni venerdì,
subito dopo il tg. Una mezz’ora insieme da non perdere assolutamente.

«Se vi era piaciuta la prima edizione, questa vi piacerà ancora di più – spiega
la conduttrice Lucia Pecorario – la formula, migliorata, è quella che aveva
convinto: ospiti seduti a tavola, atmosfera piacevole, buon cibo, buon vino e
una conversazione che svela tante curiosità e aneddoti molto accattivanti».

1 Commento

  1. Si direbbe, giocando sul titolo, che è proprio una trasmissione indovinata! Complimenti vivissimi! Trasmissione godibilissima, ben fatta tecnicamente (Oh, ma sembrava una tv nazionale…), accattivante.
    Bravissima Lucia Pecorario!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*