Arrestato spacciatore albanese
Sequestrato un chilo di eroina

In casa aveva tre ovuli e due panetti di eroina, per un peso complessivo di oltre un chilo, e gestiva lo spaccio ricevendo i clienti anche a domicilio. L’uomo, M.E., un albanese di 32 anni, è stato arrestato dal Nucleo Investigativo dei carabinieri di Prato, che sono arrivati allo spacciatore attraverso un’indagine tradizionale fatta di appostamenti, pedinamenti e controllo del territorio, in particolare nella zona di Galciana e Capezzana. I militari hanno avuto accesso all’appartamento dell’albanese, seguendo un potenziale cliente, un ragazzo italiano che stava suonando il campanello della sua abitazione. Sull’uscio, per la perquisizione, si sono fatti trovare anche i carabinieri. L’albanese ha subito consegnato una busta di plastica contenente tre ovuli di eroina (circa 200 grammi) ed altro materiale tra cui una bilancina di precisione e buste di cellophane. Ma all’interno dell’abitazione, nascosti nella camera da letto, i militari hanno trovato e sequestrato altri due panetti di eroina (di 500 e 400 grammi), circa 10 mila euro in contanti, due boccette di metadone, alcuni telefoni cellulari ed un computer portatile (nella foto). L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il ragazzo italiano è stato controllato e lasciato libero dai carabinieri.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*