Ditte cinesi controllate in viale Montegrappa
Quattro operai si nascondono in un loculo

Per sfuggire al controllo, quattro operai cinesi irregolari si erano nascosti in un anfratto ricavato in una parete del magazzino, coperto da un ventilatore (nella foto). Alla fine, però, controllando la planimetria del capannone e la dislocazione delle pareti di cartongesso, gli agenti si sono accorti di quel nascondiglio e li hanno scoperti, assieme ad altri 10 connazionali irregolari. Teatro dell’ultimo controllo interforze, questa mattina, sono state dieci ditte nella zona di viale Montegrappa, tutte sequestrate, con 145 macchine da lavoro sottoposte a sequestro amministrativo. All’interno dei magazzini c’erano anche stanze adibite a cucina, con 12 bombole di gas, che sono state rimosse. I titolari di due ditte sono stati denunciati per favoreggiamento alla permanenza in Italia di clandestini e sfruttamento di manodopera clandestina. In alcune aziende sono stati sorpresi alcuni cinesi che osservavano l’attività degli operatori attraverso un sistema di videosorveglianza opportunamente nascosto.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*