Il rapinatore dei taxisti ancora in azione, quarto colpo in 15 giorni

Il rapinatore seriale dei tassisti ha colpito ancora. Ieri notte è avvenuto il quarto colpo in appena quindici giorni. Vittima dell’ultima rapina è un tassista pratese, che si trovava in servizio a Montecatini Terme. Un magrebino, presentatosi come cliente, ha chiesto di essere portato a Prato, ma una volta giunti a destinazione, nei pressi di Tavola, ha estratto un taglierino costringendo il conducente a consegnare l’orologio, il cellulare e il portafoglio con dentro 300 euro, e a scendere dal mezzo. Il rapinatore, come nelle precedenti occasioni, è fuggito a bordo del taxi, che è stato poi ritrovato dai carabinieri in via Bogaia, al confine con il comune di Poggio a Caiano. Sul mezzo, stamani i carabinieri effettueranno i rilievi scientifici per cercare tracce del malvivente. L’escalation di rapine ha portato alcuni tassisti a smettere di effettuare il servizio notturno. Nei giorni scorsi il presidente della Cooperativa dei tassisti pratesi Gianni Bonamici aveva incontrato l’assessore alla sicurezza Aldo Milone per chiedere l’installazione di telecamere a bordo dei taxi a scopo deterrente. Milone aveva dato la disponibilità del Comune a compartecipare alla spesa, che ammonta a circa 30 mila euro.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*