Rapina a una donna cinese
Due quattordicenni finiscono in carcere

Sono stati arrestati dalla polizia due quattordicenni che assieme ad altri due giovani, lo scorso 13 gennaio, aggredirono una donna cinese, che fu accerchiata, presa a pugni e derubata della borsa.  Due baby-rapinatori, già con piccoli precedenti, furono individuati un’ora dopo il fatto in via Pistoiese e riconosciuti dalla vittima. Nell’immediatezza del caso se la cavarono con una denuncia. Nell’esaminare la loro posizione, il Tribunale per i Minorenni di Firenze ha successivamente ravvisato il concreto pericolo che i due quattordicenni potessero reiterare il reato e ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare incarcere, fatta eseguire dalla squadra mobile di Prato. Le indagini proseguono per identificare gli altri due componenti del gruppo e per accertare eventuali responsabilità dei giovani arrestati nei tanti episodi di rapine avvenuti di recente in città.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*