Tenta la spaccata al distributore
ma si rompe un dito, arrestato dalla polizia

Ha tentato la spaccata a un distributore, ma nel tentativo di forzare la vetrina con uno scalpello, si è rotto il tendine di un dito, ed è stato rintracciato e arestato dalla polizia al pronto soccorso  dell’ospedale di Prato. Protagonista dell’infelice tentativo di furto è un 38enne pratese, G.M., pluripregiudicato per reati contro il patrimonio. Ieri notte attorno alle 4 ha provato a spaccare la vetrina del distrinutore Q8 di via Liliana Rossi, ai Ciliani, con l’obiettivo di accaparrarsi il denaro dei distributori automatici di alimenti e bevande. L’uomo ha dovuto però interrompere il furto a causa del dolore lancinante alla falange ferita, e si è diretto all’ospedale per farsi medicare. I poliziotti, che durante un sopralluogo al distributore avevano notato la presenza di sangue sulla vetrina, si sono recati al pronto soccorso e hanno interrogato l’uomo, che ha ammesso le proprie responsabilità. Il 38enne è stato così seguito dagli agenti durante la medicazione delle ferite, e subito dopo tratto in arresto per furto aggravato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*