Addio “nonno” Enzo.

Era il capostipite della famiglia Vieri, Enzo Alvaro, che ieri si è spento all’ospedale di Prato a causa dei problemi respiratori che lo tormentavano da tempo. Nato il 20 febbraio del 1921, aveva da poco compiuto novanta anni. Enzo è stato il primo dei quattro Vieri a vestire la maglia del Prato. Padre di Bob, nonno di Christian e Massimiliano, Enzo era portiere, mentre gli eredi hanno invece scelto ruoli diversi. Ha indossato per 43 volte il biancazzurro, risultando protagonista della promozione in B del Prato nel lontano 1940-41. Anche dopo ave appeso i guantoni al chiodo la sua vita è rimasta legata al calcio. Fiero sostenitore del nipote Christian, fu lui a portarlo a Prato, al Santa Lucia, dove era allenatore dei portieri. L’ascesa di Christian come grande bomber coincise con la crescente fama del nonno, pronto ad esultare ad ogni prodezza del nipote. Spesso veniva interpellato proprio per commentare le sue gesta. Christian e Max, attuale attaccante del Prato, gli erano legatissimi. Anche l’assessore allo sport del Comune di Prato, Matteo Grazzini, ha voluto ricordare Enzo Vieri: “Rimane il ricordo di una persona che amava lo sport e il calcio in particolare. Mi auguro che il Prato del nipote Max voglia onorarlo domenica prossima con un minuto di silenzio e una partita gagliarda, di quelle che Vieri ha giocato più volte facendo della maglia biancazzurra un vanto e un onore” ha detto Grazzini. I funerali saranno celebrati domani alle 15 alla chiesa della Sacra Famiglia.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*