Aeroporto, Pisa avverte Prato e Firenze:
il dibattito non rallenti il termovalorizzatore
di Case Passerini

Nel dibattito sull’aeroporto interviene anche il presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni, che avverte pratesi e fiorentini: «Non vorremmo che la pista parallela all’autostrada  per l’aeroporto di Peretola – afferma – costituisse una fonte di ulteriori rischi di rallentamento dei tempi per il termovalorizzatore della Piana fiorentina a Case Passerini», nel comune di Sesto Fiorentino. L’impianto in questione dovrà servire anche la nostra Provincia.
Pieroni ha ricordato in una nota che in tema di rifiuti «il bacino pisano, coi suoi impianti di smaltimento, si è fatta storicamente e si sta tuttora facendo carico, dei quantitativi che il sistema pratese-fiorentino non riesce a trattare. Anzi, il termovalorizzatore avrebbe dovuto essere pronto, secondo gli accordi, già nel 2012, ma abbiamo dovuto spostare il traguardo
al 2014, per i ritardi verificatisi. Oltre quella scadenza non possiamo materialmente permetterci di prolungare l’attuale situazione».
A fronte delle preoccupazioni dei sindaci della Piana per la sostenibilità di termovalorizzatore e nuova pista, ha affermato Pieroni, «non vorremmo che il dibattito sulla quadratura tra nuova pista aeroportuale e termovalorizzatore si trasformasse in un dibattito sine die”, mentre “il rispetto della scadenza fissata da qui a tre anni rappresenta materia non negoziabile».

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*