Bimbo morto dopo le dimissioni dall’ospedale
Effettuata l’autopsia, aperte tutte le ipotesi

Si è svolta ieri l’autopsia sul corpo del piccolo cinese di undici mesi morto mercoledi scorso, poche ore dopo essere stato visitato e dimesso dall’ospedale di Prato. Sul decesso del bambino la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. In casa dei genitori, nel corso di una perquisizione, i carabinieri avevano trovato e sequestrato alcuni farmaci di provenienza cinese illegali in Italia. Per verificare gli esiti dell’esame autoptico ci vorranno diversi giorni. All’analisi del corpo del bambino hanno partecipato i tre periti nominati dal sostituto procuratore Sergio Affronte: un primario dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, un medico legale e un esperto della  sindrome della morte in culla (sids), indicata tra le possibili cause del decesso dalla Asl di Prato. Tra le cause ipotizzate anche quella di un dosaggio errato del farmaco indicato al pronto soccorso dell’ospedale di Prato, dove il piccolo era stato portato, a causa di un difetto di traduzione.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*