Colpi a tabaccheria e oreficeria del centro, arrestato rapinatore
(GUARDA IL VIDEO)

La polizia di Prato ha arrestato uno dei presunti autori delle due rapine avvenute lo scorso 29 dicembre in una tabaccheria e in un laboratorio orafo nel centro storico. In carcere è finito Domenico Tarantino, 45 anni, napoletano, che si trovava in libertà vigilata. Le rapine avvennero a breve distanza l’una dall’altra, in una tabaccheria di via Convenevole e nel laboratorio orafo “Il Serraglio” di via Cavallotti. Ad agire un malvivente armato di pistola, e un complice, riusciti a portare via complessivamente 720 euro. Tarantino, che viveva in una comunità di accoglienza a Firenze, sarebbe stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza di piazza San Domenico nei minuti
precedenti le due rapine. Ad accusarlo c’è anche un’impronta digitale lasciata nel laboratorio orafo, dove in occasione della rapina ci fu una colluttazione tra i due malviventi e il titolare, durante la quale i banditi persero l’arma, rivelatasi una pistola giocattolo. I reati contestati a Tarantino sono rapina e lesioni. Le indagini proseguono per identificare il complice; indiziato è un minore pratese di etnia rom. Con questo arresto salgono a 13 le ordinanze di custodia cautelare per reati predatori (più sei denunce) eseguite dalla sezione rapine e catturandi della squadra mobile di Prato in un 2011, caratterizzato da un’escalation di reati contro il patrimonio.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*