Petizione del Pd per modificare la Bossi-Fini

Modificare la legge Bossi-Fini”. Tutto è pronto per il lancio della petizione popolare del Pd che chiede al sindaco e al Consiglio comunale di Prato di  “adoperarsi – con i mezzi ritenuti più opportuni –  per richiedere la modifica dell’articolo 26 del Testo Unico sull’immigrazione con l’introduzione dello strumento della revoca del permesso di soggiorno per il datore di lavoro che sfrutti manodopera irregolare e clandestina”. Sotto lo slogan “Contro l’illegalità: colpire anche chi sfrutta”, saranno raccolte firme in tutti i quartieri della città e, domenica mattina, sarà allestito un primo gazebo in piazza del Duomo. Inoltre, il partito ed il gruppo consiliare del Pd, hanno promosso tre assemblee pubbliche dove, oltre a firmare per sostenere la proposta, si potrà discutere e dialogare sul tema. La prima occasione sarà lunedì 28 febbraio, alle ore 21.15, al circolo Arci di Iolo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*