Rapinatore minorenne minaccia passante
con bottiglia rotta, arrestato dalla polizia

Un giovane rapinatore marocchino di 17 anni è stato arrestato questa mattina dalla polizia, poco dopo aver aggredito, assieme ad un complice, un 41enne cinese. L’episodio è avvenuto in via di Gello: i due malviventi hanno attaccato il passante; sotto la minaccia di un collo di bottiglia rotto (nella foto), gli hanno strappato di dosso una borsa con dentro un computer portatile. Alla scena ha assistito un testimone, che assieme alla vittima ha inseguito uno dei rapinatori, datosi alla fuga nel parco dell’ex Ippodromo. Sul posto sono subito intervenute le volanti della polizia; gli agenti hanno rintracciato il marocchino dietro a un cespuglio e lo hanno arrestato per il reato di rapina aggravata in concorso. Il diciassettenne, su disposizione del Tribunale dei Minorenni di Firenze, è stato associato
ad un centro di prima accoglienza. Alla vittima del reato, clandestino in Italia, sarà riconosciuto il permesso di soggiorno per motivi di giustizia. Le indagini proseguono per identificare il complice e recuperare la refurtiva.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*