150°, le iniziative in Val di Bisenzio, nei Comuni medicei e a Montemurlo

Valle del Bisenzio.     
Le celebrazioni del 150° dell’unità d’Italia hanno avuto il loro momento culminante questo pomeriggio alle 18, con l’illuminazione con luci a led tricolori della targa relativa al passaggio di Garibaldi a Vaiano in via Braga, con accompagnamento musicale della Filarmonica “Verdi” di Schignano. Poi la commemorazione ufficiale nel salone consiliare, in cui il sindaco Annalisa Marchi ha fatto un proprio intervento appassionato sulla storia e sulla vicenda di Garibaldi. Successivmanente, Daniele Poli e il Quintetto “l’Ora del Tè” hanno presentato due saluti in musica. Per tutti i presenti il Forno Steno ha offerto il “sigaro”, una reinterpretazione pasticcera al sapore di caffè del sigaro che, le fonti riferiscono, avesse fumato Garibaldi passando dal centro del paese oltre un secolo fa. In serata, le celebrazioni si sono spostate a Vernio, dove è stata presentata la lapide restaurata e si è svolto il Consiglio comunale aperto con la partecipazione anche di autorità provenienti da Cantagallo e da Vernio.
La festa prosegue domani, giorno ufficiale dell’anniversario dell’Unità d’Italia. Alle ore 15 il Comitato unitario Val di Bisenzio renderà omaggio alla targa commemorativa del passaggio di Garibaldi presso il Mulino di Pispola a Cerbaia (Cantagallo). Qui, sui resti del mulino, sarà apposta la bandiera italiana portata dal gruppo di protezione civile “Garibaldini a cavallo”. Alle 16,30, presso la biblioteca “Petrarca” a Sant’Ippolito di Vernio, sarà inaugurata la mostra documentaria “I libri dell’Unità d’Italia” , dedicata a libri lì conservati dedicati al Risorgimento e all’illustrazione del diario di Vittor Ugo Fedeli.

Montemurlo
Domani, giovedì 17 marzo, alle ore 21 nella Sala Banti (piazza della Libertà) si svolgerà “… là dove ‘l sì suona”, un’antologia di letture di brani a carattere storico, artistico e letterario sul processo per arrivare all’Italia postunitaria. Il titolo della serata fa riferimento all’espressione usata da dante Alighieri nel trentatrèesimo canto dell’Inferno per definire i nostri connazionali. Le letture saranno intervallate dall’esecuzione di brani patriottici eseguiti dalla Filarmonica “G.Verdi” di Montemurlo. Sempre il 17 marzo il gruppo fotografico “Zoom-zoom” propone “Passione Italia”, una sorta di gara tra fotoamatori per  mmortalare con lo scatto più bello le celebrazioni dell’unità. Le foro più  significative saranno esposte a settembre nella galleria della sala Banti, nell’ambito di una mostra proprio dedicata ai 150 anni dell’Italia unita.

Carmignano
Questa sera alle 21 la festa è a Carmignano in piazza Vittorio Emanuele II con l’illuminazione della lapide dedicata a Garibaldi, il rinfresco “garibaldino” e il concerto della Filarmonica G. Verdi di Bacchereto. Finale con spettacolo pirotecnico  A Comeana in piazza Cesare Battisti musica live dalle 22.30  e taglio della torta con brindisi tra palloncini e fumogeni tricolore. Tutte le tre piazze principali di Carmignano saranno addobbate con le bandiere italiane. In caso di pioggia le manifestazioni si svolgeranno al Salone del Circolo Anspi di Seano, nelle ex cantine Niccolini di Carmignano e allo spazio giovani di Comeana.  Altre iniziative  si svolgeranno  mercoledì 17 marzo a Seano con un gioco e merenda “italiana” al Parco Museo Quinto Martini e a Bacchereto e sarà riacceso il forno a legna che ha sfornato i sapori di una volta. Particolare attenzione è stata dedicata anche alle scuole con lo spettacolo teatrale nei Circoli Anspi di Carmignano e Seano e la consegna, mercoledì 16 marzo, a tutte le classi delle scuole comunali della carta geografica dell’Italia da parte del sindaco Doriano Cirri e dall’assessore alla pubblica istruzione Sofia Toninelli.

Poggio a Caiano
Questa sera esibizione della Banda “Giuseppe Verdi” che sfilerà per le vie del centro storico, concludendo la sua marcia, alle 21, con un concerto nella Sala della Giostra di palazzo comunale.
Giovedì 17 marzo, dalle 10.15 alle 16.15, saranno possibili visite guidate a ingresso gratuito alla Villa Medicea per conoscere gli appartamenti di Vittorio Emanuele II e della moglie Rosa Vercellana (per informazioni e prenotazioni tel.               055/877012       ).
Venerdì 18 marzo, alle 15.30, alle Scuderie Medicee, la Biblioteca Comunale “F. Inverni” organizza visite guidate alla mostra Cronache dal Risorgimento: notizie e curiosità nei giornali dell’epoca. La mostra, curata da Marco Attucci, continuerà ad essere visibile fino al 31 marzo negli orari di apertura della biblioteca.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*