Calcio. Prato costretto a vincere col Gavoranno per non perdere il treno dei play-off

La scarpetta di un calciatore sul pallone (particolare)

Vietato sbagliare. Contro il Gavorrano il Prato non può fallire. Se i biancazzurri vogliono continuare a coltivare l’ambizione di arrivare nei play off non possono più permettersi di perdere altro terreno. A parte Carpi e Carrarese le altre pretendenti sono ancora alla portata del Prato. Al terzo posto c’è il terzetto Giacomense, San Marino, Chieti a quota 36, col Prato a 5 punti, per questo la vittoria domani è un obbligo per la squadra di Bellini, che poi la settimana prossima andrà a far visita alla Carrarese in lotta per la promozione diretta. Il tecnico non avrà lo squalificato De Agostini, ma si troverà di fronte un Gavorrano senza più mordente, ormai salvo e fuori dai giochi che contano. Ma i biancazzurri non dovranno affrontare il match con la guardia bassa, perchè la brutta sorpresa è sempre dietro l’angolo, come insegna la partita di Bellaria. Bellini dovrebbe affidarsi al 4-3-1-2 con Pazzagli in porta, Sacenti, Lamma, Malomo e Varutti in difesa, Corvesi, Fogaroli, Gori a centrocampo, Silva Reis dietro le punte Basilico e Varricchio.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*