La riscossione Tia passa ad Asm

E’ approdata ieri in consiglio comunale la delibera che prevede la cessione ad Asm del ramo di azienda di Sori che si occupa della riscossione della Tia, un provvedimento che consentirà il trasferimento in Asm di  tutte le attività di  gestione della tariffa di igiene urbana finora svolte da Sori. La delibera è stata approvata con i voti favorevoli  dei gruppi consiliari Pdl, Lega, Pd, Idv. Voto contrario è stato espresso dai consiglieri Fli, Bini e Lorusso. Alla gara, assime ad altri operatori interessati, parteciperà Asm spa, la società –  partecipata dal Comune con una quota del 99,80%  – cui è affidata  la gestione dei servizi ambientali e di igiene urbana. Finora l’Amministrazione Comunale aveva gestito la riscossione della Tia  affidandola a Sori, la società partecipata dal Comune con una quota dell’89,86%, che ha per oggetto  l’accertamento e la riscossione dei tributi e di altre entrate comunali. Secondo l’assessore comunale al bilancio Ballerini c’è un aspetto ancora più delicato e importante che con questo atto  l’Amministrazione intende tutelare: l’occupazione del personale Sori che attualmente si occupa della riscossione della Tia, quindici dipendenti cui non sarebbe possibile garantire il posto di lavoro al momento in cui ci sarà il vincitore della gara d’appalto.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*