Minorconsumo.it cede alla distanza

La Minorconsumo.it in emergenza cede alla distanza ad un Cecina che cercava a Prato i punti che già domenica prossima contro un dimesso Torino e fra le mura amiche del PalaPoggetti potrebbero far staccare ai tirrenici il pass per i playoff. Onestamente il divario finale è fin troppo punitivo per i Dragons che sono rimasti in scia agli ospiti per 33 minuti (54 a 55) e che pur non potendo accampare scuse, recriminano per alcune decisioni avverse che se sanzionate diversamente avrebbero potuto permettere loro una più prolungata resistenza.
Fin dalla partenza le guardie cecinesi danno l’impressione di essere in giornata al tiro dalla distanza; colpiscono da fuori e dall’arco dei 6.75 costringendo coach Bini al time out sul 4 a 12. La sospensione dà esiti positivi perché Berlati e Consorti guidano la riscossa e chiudono sul 17 a 18 il primo tempino. Anche nel secondo quarto il trend non cambia. Berlati dà il primo vantaggio ed a Ravazzani e Mariani risponde Corsi con due gancetti per la parità a metà quarto. Moroni dalla lunetta tiene in scia i pratesi che non riescono ad arginare Vallini. Il play pisano guida i suoi ad un mini break che Biscardi smorza con un siluro mandando i padroni di casa negli spogliatoi con un meno penalizzante 35 a 38.
Primi minuti della ripresa con Prato che si fa sotto con Capecchi e l’unico canestro della serata di Taiti, limitato in attacco, ma ottimo a tenere lo spauracchio Ravazzani nei primi due quarti, fino a quando una gomitata al setto nasale l’ha costretto ad uscire condizionandolo alquanto nel proseguo. Incertezza nel punteggio fino al 25° con Moroni e Vannoni che agguantano il pari rispondendo a Bertolini e Ravazzani. A questo punto sono saliti in cattedra l’argentino Paparella con le sue triple e Tempestini dalla linea della carità. Il più 9 sembrava tagliare le gambe ai Dragons che tuttavia con la difesa e con le iniziative di Consorti e Capecchi chiudevano all’ultima sosta sul 50 a 55. Più con il cuore che con le forze che scemano a vista d’occhio, i rossoblu si riportano prontamente in scia con Consorti e Biscardi, ma a questo punto Cecina dilaga e con un 10 a 0 pesantissimo, firmato Fratto e Ravazzani mette una serie ipoteca sul match. Corsi subentrato ad uno spento Berlati prova a rispondere con 2 canestri consecutivi, ma ormai i buoi sono scappati e Cecina dilaga guidata dall’MVP Paparella (59 a 79).
Le contemporanee sconfitte di Mazzanti Empoli, Saronno e Firenze, lasciano intatte le possibilità per la Minorconsumo.it di tentare la salvezza tramite i playout, ma tutti i Dragons dovranno dare il 110% per trovare i punti salvezza nelle ultime 3 gare. L’impresa si preannuncia quasi irrealizzabile domenica prossima a Vado Ligure contro l’indiscussa capoclassifica, mentre difficili, ma più alla portata dovrebbero essere i due derby finali con Piombino alle Toscanini e contro Firenze al PalaCoverciano.
TV Prato metterà in onda la gara Minorconsumo.it vs Elettromeccanica Cecina mercoledì 30 marzo alle ore 21.50 ed in replica il giorno successivo alle 24 circa

MINORCONSUMO.IT vs ELETTROMECCANICA CECINA  59 a 79 ( 17 a 18 / 35 a 38/ 50 a 55)
DRAGONS PRATO: Biscardi 5, Berlati 11, Capecchi 12, Taiti 2, Consorti 9, Corsi 9, Vannoni 2, Pelagatti N.E, Magni N.E, Moroni 9; Allenatore Bini.
CECINA: Paci, Paparella 16, Del Testa 5, Bartolini 13, Leva 2, Fratto 4, Mariani 7, Vallini 10, Ravazzani 11, Tempestini 11; Allenatore Ferrari
Arbitri: Giummarra di Ragusa e Parisi di Enna

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*