Pd, continua la raccolta di firme per modificare
la “Bossi Fini”

“Modificare la legge Bossi-Fini”. Dopo gli appuntamenti di Iolo e del circolo Curiel in via Filzi, domani, lunedì 7 marzo, il Partito Democratico di Prato convoca iscritti e simpatizzanti nella sede circoscrizionale di via dell’Accademia (ore 21,15). Nel corso della terza assemblea pubblica, organizzata dal coordinamento provinciale e dal gruppo consiliare in Comune, sarà illustrata la petizione popolare che chiede al sindaco e al Consiglio comunale di Prato di  “adoperarsi – con i mezzi ritenuti più opportuni –  per richiedere, nelle sedi competenti, a partire dal tavolo per Prato presieduto dal ministro Maroni, la modifica dell’articolo 26 del T.U. sull’immigrazione con l’introduzione dello strumento della revoca del permesso di soggiorno per il datore di lavoro che sfrutti manodopera irregolare e clandestina”. E, chiaramente, continuerà la raccolte delle firme. Interverranno il responsabile della segreteria per i problemi della Convivenza, Massimo Logli, il capogruppo Massimo Carlesi, il consigliere comunale Simone Mangani e rappresentanti del tavolo PD sull’immigrazione.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*