Stati generali della scuola. Domani a Prato la tappa conclusiva del tour promosso dalla Regione

Toccheranno Prato domani martedì 29 marzo gli Stati generali della scuola promossi dalla Regione Toscana e che proprio nella nostra città puntano sul tema “Nessuno escluso” con la presentazione di 14 progetti concreti di integrazione e sostegno al diritto allo studio. La tappa pratese, coordinata dalla Provincia, vedrà la partecipazione della vicepresidente della Regione Stella Targetti, affiancata da Ambra Giorgi, vicepresidente e assessore alla Scuola dell’amministrazione provinciale pratese.
La giornata inizia con la visita ad alcune realtà pratesi. Alle 14,30, presso l’Istituto Gramsci-Keynes, è prevista l’apertura dei lavori nel corso dei quali la Provincia presenterà le esperienze legate al Protocollo d’intesa per l’accoglienza degli alunni stranieri e lo sviluppo interculturale del territorio pratese, un esempio concreto di applicazione di buone pratiche per la scuola che attraverso l’orientamento, la formazione per gli insegnanti, i laboratori per gli studenti e il sostegno alle famiglie ha permesso un approccio integrato all’accoglienza con esiti positivi. Interverranno fra gli altri Maria Grazia Tempestini (dirigente scolastica Istituto Gramsci-Keynes), Ambra Giorgi (Assessore alla Scuola della Provincia di Prato), Rita Pieri (Assessore all’Istruzione del Comune di Prato) ed una componente del Comitato scientifico che ha valutato i progetti (sul bando della Regione Toscana ne arrivarono quasi 500 poi ridotti a circa 140 ciascuno dei quali è stato illustrato nei 10 incontri provinciali iniziati a Siena il 25 gennaio e conclusi a Prato due mesi dopo).
Alle ore 18 conclusioni affidate a Stella Targetti, vicepresidente di Regione Toscana e assessore alla Pubblica Istruzione. Nella mattina Targetti visiterà alcune scuole della città: la Media “Buricchi”, il Liceo “Rodari”, il nido e la materna comunale di San Paolo, la materna statale e la primaria “Mascagni”, il Tecnico “Dagomari”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*