Controlli sui capi nei negozi cinesi

Stamattina personale dell’unità commerciale della polizia municipale ha eseguito un’ispezione di un negozio di via Cavour nei pressi di Porta Pistoiese gestito da una 25enne cinese, contestando alla giovane violazioni al Codice del Consumo ed alla normativa per il settore tessile, poiché nel negozio erano posti in vendita prodotti non etichettati. Sono risultati privi delle informazioni obbligatorie al consumatore 358 articoli, che sono stati sequestrati. Questo pomeriggio, invece, si è concluso un intervento in un negozio di pazza San Domenico, sempre gestito da cinesi. Durante l’ispezione è stata rilevata la presenza di circa 1400 capi di abbigliamento per i quali sono state riscontrate molteplici irregolarità, come la mancata o irregolare indicazione della composizione delle fibre tessili e la mancanza di indicazioni relative all’’importatore o al fabbricante.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*