La Geofirias cade con la capolista Firenze

Non riesce alla Geofirias Cavalieri l’impresa di vincere il derby toscano contro la NGM Firenze. Troppo forti le gigliate per la giovane truppa pratese che paga a caro prezzo la tensione e le troppe ingenuità commesse durante il match. Si sapeva fin dal principio che la squadra fiorentina era favorita ed il pronostico è stato pienamente rispettato con un Prato che parte male, reagisce arrivando ad un passo dal pareggio e poi lascia la scena alla squadra di Leonardo Solfanelli che con una Colaiocco monumentale ( 6 reti per lei) porta a casa i tre punti e allunga decisamente in classifica, mentre la Geofirias Cavalieri passa al terzo posto, superata dal Tolentino, che strapazza L’Osio a casa sua ed è raggiunto anche da Trieste, che batte il Camogli in trasferta. La cronaca. Primo tempo dai due volti. La Geofirias sembra cominciare con il giusto piglio: occasionissima per Marseglia che sola davanti a Camiciottoli sbaglia. Ancora Prato in avanti con Galardi che guadagna una superiorità numerica che le tuttenere non realizzano. A questo punto la Geofirias sembra sentire la tensione e si affloscia, comincia così il Ciolaiocco show. La numero 4 fiorentina segna il gol dello 0 a 1 e, dopo un’altro uomo in più mal giocato dalle pratesi la NGM raddoppia con la ex Olimpi su rigore. Colaiocco segna poco dopo e, dopo un paio di tentativi in avanti della Geofirias Apilongo porta le fiorentine sullo 0 a 4. Partita chiusa? Niente affatto perchè a questo punto la Geofirias sembra ritrovare convinzione. Galardi si guadagna un’espulsione e segna e dopo poco Fioravanti accorcia di nuovo: 2 a 4. A fine tempo rigore per la Geofirias: batte con freddezza la rientrante Marta Calamai e segna il 3 a 4 con il quale si va al primo intervallo breve. Nel secondo tempo dopo un inizio abbastanza tranquillo ecco il momento topico della partita: l’arbitro Bensaia ( ottima la sua direzione ) assegna un rigore al Prato. Il tiro di Marseglia è respinto dalla Camiciottoli e, sul cambio di fronte, rigore per la Firenze che Colaiocco invece non sbaglia. La NGM si porta sul 3 a 5 che è il risultato con il quale si conclude il tempo.
Al cambio campo gran gol di Galardi che si gira lasciando sul posto due avversarie e insacca il 4 a 5. E’ l’ultimo sprazzo della Geofirias che dopo un palo di Chiara Guarducci subisce le iniziative della NGM che si porta sul 4 a 9 con reti in successione di Fantasia, Colaiocco, Apilongo e ancora di una straordinaria Colaiocco. Rimane il tempo per il gol pratese di Chiara Tabani che accorcia. 5 a 9 e partita di fatto conclusa perchè nell’ultimo quarto, sebbene la Geofirias tenti di rientrare in partita, la squadra di Solfanelli ribatte colpo su colpo. Segnano per il Prato tre volte Chiara Tabani e Ambra Marseglia ( buona prestazione oggi per lei ) ma la NGM ribatte colpo su colpo con Colaiocco, due volte Olimpi e Apilongo.
La NGM è una squadra più esperta che ha saputo colpire la Geofirias in tutti i suoi punti deboli, scoprendo i limiti ovvii di una squadra giovanissima che sta facendo un campionato oltre le aspettative e che fino a questo momento ha fatto vedere di essere in grado di vincere con autorità contro tutte le altre avversarie per i playoff. Per questo motivo, se le giocatrici di Giacomo Grassi sapranno passare indenni la delusione per le ultime due sconfitte, sia Tolentino che Trieste dovranno aver paura del Prato fino alla fine. Colaiocco, sei reti per lei, la migliore delle sue, assieme ad Olimpi e Teresa Schifter-Giorgi. La solita Tabani, Galardi e Marseglia le migliori delle pratesi.

Il tabellino
Cavalieri Geofirias Prato – Ngm Firenze 9-13
Cavalieri Geofirias Prato: Totaro, Guasti, Fioravanti (1), Carlesi, Pelagatti, Galardi (2), Aresu, Tabani C. (4), Marseglia (1), Guarducci, Francini, Calamai (1), Tabani E.. All.: Grassi.
NGM Firenze: Camiciottoli, Apilongo (3), Ferrini, Colaiocco (6), Shifter Giorgi B., Bucelli, Lucarelli, Masoni, Shifter Giorgi T., Olimpi (3), Fantasia (1), Sanmarco, Sacchi. All. Solfanelli.
Arbitro: Bensaia
Parziali: 3-4/ 0-1/ 2-4/ 4-4

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*