Pallanuoto: doppia vittoria per l’Azzurra

Nel campionato Fin Promozione di pallanuoto l’Azzurra vince anche a Carrara e mantiene la testa della classifica a punteggio pieno. Senza Asatiani, Corsini e Sgarbi e con Margheri uscito per stiramento al termine del primo quarto, Ceri e compagni si sono trovati a giocare il resto del match senza portiere titolare. In porta è andato Magnolfi, autore di una prova maiuscola che ha permesso agli ospiti di guadagnare tre punti fondamentali per il campionato Promozione. Partita molto combattuta specie nei primi due tempi, con i padroni di casa avanti anche di tre reti (7-4), ma la squadra pratese è riuscita a recuperare e a chiudere il secondo parziale sotto di un solo goal. Perfetta la terza frazione dei ragazzi di mister Sanna terminata 4-1 e gestione impeccabile dell’ultimo quarto. Oltre alla prestazione eccellente di Magnolfi, in evidenza Fiume con cinque goal e Andrea Sonnoli autore di tre reti di cui una a dir poco memorabile. Da sottolineare ancora una volta la coesione dell’Azzurra, gruppo sempre più unito anche nei momenti difficili e l’alternanza tra zona e difesa a uomo, scelta tattica decisiva dell’incontro.

C.N. Carrara-Azzurra  11-13 (4-3, 3-3, 1-4, 2-3).

Formazione: Margheri, Bresci, Colzi, Fiume (5), Magnolfi, Brachi (1), Torri (1), Facchini, Ceri (2), Scuffi (1), Sonnoli (3), Puggelli, Ferro. Allenatore Sanna

Nel campionato UISP a Colle Val d’Elsa l’Azzurra reduce dalla sconfitta subita della PAP rialza la testa nell’altro derby tutto pratese contro la Futura, guadagnando così matematicamente le semifinali. Il match, teso fin dall’inizio come tutte le stracittadine, vede l’Azzurra avanti da subito. Al cambio campo il risultato è 9 a 4 per i ragazzi di Magi. Purtroppo, come spesso è capitato quest’anno, gli azzurrini sicuri del risultato hanno avuto una flessione permettendo così alla Futura di accorciare le distanze. Nel finale un’espulsione per parte (Di Rienzo e L. Corti) per gioco violento inducono l’arbitro ad una maggiore severità, fino alla decisione di sospendere la partita ad 1’e 40” dal termine per le reiterate proteste della squadra rossoblu, regalando così anticipatamente 3 meritati punti all’Azzurra. Prossima e ultima partita di campionato il 22 maggio a Sesto contro il Mugello.

Bandini: “Felici di aver vinto il derby”. Magi: “Peccato per le assenze di Landi e Picchi tra le file della Futura, sarebbe stata sicuramente una partita più combattuta”. Visconti: “Il rigore sbagliato? L’ho tirato senza testa, avevamo già vinto”.

Azzurra-Futura 14-11.

Formazione: Mileto, Colzi, Fiaschi, Simoni, Celli, Di Rienzo, Sodini, Bandini, Puggelli, Ruggeri, Ceri, Benelli, Di Chiaro, Bortolucci, Visconti. Allenatore Magi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*