Pdl: “Museo di Scienze Planetarie, un’occasione persa”

“Quanti cittadini pratesi sono a conoscenza che Prato ospita una delle meteoriti più grandi del mondo?”. Se lo chiedono i consiglieri provinciali del Pdl, Sergio Toccafondi e Francesco Mugnaioni che hanno presentato una mozione che impegna la Provincia a valorizzare il Museo di Scienze Planetarie. Analizzando i dati delle presenze e dei finanziamenti erogati, i due consiglieri sostengono che il Museo di via Galcianese sia un’occasione turistica ed economica persa dalla Provincia e ne chiedono una più adeguata valorizzazione. Nel 2010 il Museo ha avuto 10.503 presenze, di cui a prezzo intero soltanto il 19%, a fronte di un costo annuo superiore ai 300mila euro.“E’ un occasione persa – chiosano i due consiglieri – il museo ha all’interno dei suoi locali dei pezzi unici e di assoluto valore e come dimostrano i numeri, la città e l’intera provincia non ne sono a conoscenza, immaginiamo che se una delle meteoriti più grandi del mondo fosse ubicata in un museo qualunque in un’altra città, questa sarebbe un attrazione da centinaia di visitatori al giorno”.Inoltre il Museo ha centinaia di minerali non esposti e confinati nei magazzini a causa degli esigui locali a disposizione. ”I consiglieri dell’opposizione avanzano anche una provocatoria proposta: “Visto che dal 2005 la Provincia sostiene costi enormi – dicono – per il Creaf ed ancora non è in grado di dirci cosa ci vuol fare, perché non farne un grande polo mussale integrando anche altri musei del territorio? Andremmo a creare, oltre al Pecci, un altro grande polo capace di attrarre turismo giornaliero dalla vicina Firenze, con grandi ricadute positive sul territorio, cosa che ancora oggiAggiungi un appuntamento per oggi la Provincia non è stata in grado di fare”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*