Pit, Rete Imprese e sindacati soddisfatti dell’incontro in Regione

“Possiamo dirci soddisfatti perchè le nostre preoccupazioni sono state in gran parte fugate dalla disponibilità del Presidente Rossi a verificare che Pit e le varianti non vadano a incidere sullo sviluppo territoriale e sulla riqualificazione della città”. Così Luca Giusti, Presidente di Rete Imprese-Prato, ha commentato l’incontro che le associazioni del commercio e dell’artigianato, assieme all’Unione industriale e ai sindacati confederali, hanno avuto ieri con il presidente della Regione Enrico Rossi. Al centro del confronto c’era la variante al Pit adottata dalla giunta regionale, che vincola 2800 ettari di terreno comunale al parco agricolo della Piana. “Rossi ci ha garantito che farà in modo che questi vincoli non rappresentino un freno al futuro economico della città, andando quindi incontro alle richieste che gli sono state sottoposte” – afferma Giusti.
I segretari sindacali Emanuele Marigolli (Cgil), Stefano Bellandi (Cisl) e Angelo Colombo (Uil) si sono dichiarati soddisfatti precisando che sul fronte sociale la preoccupazione riguardava soprattutto i vincoli all’edilizia popolare, la rivisitazione di interi pezzi di città e la possibilità di espansione delle imprese con conseguente incremento e ricadute sull’occupazione.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*