Sequestrato dalla polizia municipale magazzino cinese a San Paolo

La Polizia Municipale ha posto sotto sequestro un magazzino a San Paolo, gestito da un 49enne cinese, titolare di un’azienda del settore confezioni-abbigliamento. L’immobile, di 130 metri quadrati, presentava una commistione tra uso produttivo ed abitativo, con una cucina interna realizzata con pannelli divisori. All’interno del locale, l’Unità Operativa Edilizia e Contrasto al Degrado urbano ha sequestrato 24 macchine da cucire per violazione al regolamento di Polizia Municipale. Il portone di ingresso del locale era completamente oscurato da tendaggi e l’ambiente interno era in pessime condizioni igieniche, con cibi conservati accanto al materiale di lavorazione. Il titolare è stato multato e denunciato per le violazioni urbanistico-edilizie, oltre che per il mancato rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*