Stangata sul Prato calcio a 5

Mano pesante della giustizia sportiva sul Prato Calcio a 5 dopo il burrascoso finale della sfida di sabato scorso contro la Reggiana. Il giudice sportivo ha sospeso per 5 giornate l’allenatore-giocatore pratese Pippo Quattrini (nella foto), infliggendo una pesante multa, di 800 euro alla società pratese.

Ammenda di 800 euro alla società pratese “perchè propri sostenitori nel corso dell’incontro, tenevano un comportamento offensivo e minaccioso nei confronti dei sostenitori della società ospitata,tentando di entrare in contatto senza riuscirvi, perchè trattenuti dai dirigenti locali. A fine gara i medesimi sostenitori si assembravano ostilmente all’uscita dell’impianto , da dove venivano allontanati dalle forze dell’ordine intervenute sul posto.

Al termine dell’incontro dopo il saluto fair-play, calciatori della società non identificati rincorrevano tentando di aggredirli, calciatori della squadra avversaria, senza riuscirvi perchè trattenuti dai propri dirigenti. Sanzione ridotta per il fattivo comportamento dei dirigenti della società”.

Cinque giornate di squalifica a Massimo Quattrini, perchè “espulso per somma di ammonizioni (per proteste nei confronti dell’arbitro e per condotta scorretta nei confronti di un calciatore avversario), alla notifica del provvedimento tentava di aggredire il secondo arbitro senza riuscirvi, mentre faceva rientro negli spogliatoi proferiva nei confronti del medesimo direttore di gara reiterate ingiurie e minacce. Sanzione aggravata in quanto capitano della squadra”.

Senza capitan Quattrini il Prato calcio a 5 scenderà in campo sabato alle ore 16 alla palestra Luigi Marabini di San Martino in Strada per affrontare il Forlì nella seconda sfida del Triangolare di semifinale.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*