Al Castello dell’Imperatore una mattinata all’insegna dello sport e dell’integrazione

Sport, cultura ma soprattutto festa e divertimento per gettare le basi di una buona integrazione. E’ questa l’idea di “Identita e Incontro”, manifestazione promossa dall’Unione Europea, Ministero dell’Interno e dal Comune che hanno scelto Prato per proporre, nelle nostre piazze molte iniziative. La manifestazione (che si proporrà con il solito programma in altre 5 città italiane) è entrata nel vivo oggi in una partecipata mattinata dedicata allo sport all’interno del castello dell’Imperatore e in piazza delle Carceri: oltre 100 bambini pratesi di varie etnie si sono ritrovati per giocare a pallavolo, rugby, calcio a 5, tiro con l’arco e un torneo di cricket organizzato dalla stessa comunità pakistana pratese. Soddisfatti anche gli organizzatori del comitato provinciale Coni di Prato (è intervenuto il presidente Massimo Taiti) che hanno visto in questa mattinata, attraverso il gioco dei bambini presenti, una grande opportunità di conoscenza tra le varie comunità di immigrati e i pratesi. “Dobbiamo ringraziare il Ministero degli Interni per l’opportunità propostaci – afferma l’assessore allo sport del Comune di Prato, Matteo Grazini – ma non possiamo fare a meno di notare una grande assenza: quella della comunità cinese”. Stasera la festa si concluderà in piazza del Duomo dove, dalle ore 21, si esibirà l’Orchestra di Piazza Vittorio, gruppo musicale multietnico nato a Roma nel 2002 e composto da 16 elementi tra italiani e stranieri provenienti da tutto il mondo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*