Alla Biblioteca Lazzerini sbarcano gli e-books

A partire da metà giugno, la Biblioteca comunale Lazzerini offrirà un nuovo servizio all’avanguardia: dopo Cologno Monzese ed Empoli, la biblioteca pratese sarà infatti la terza in tutta Italia ad offrire al pubblico il prestito gratuito di lettori digitali di eBooks. A breve anche alla Lazzerini sarà possibile prendere in prestito questi nuovi strumenti della tecnologia mobile, capaci di ospitare delle vere e proprie biblioteche “portatili” nello spazio di un leggero tascabile. Ogni lettore digitale preso in prestito consentirà di sfogliare, di leggere su display, o semplicemente di farsi un’idea su tantissimi libri in formato elettronico, con la possibilità di portare con sé centinaia di eBooks diversi tra cui scegliere e navigare, di ogni genere e per tutti i gusti. E persino di tracciare note di lettura sui propri libri preferiti. Alcuni dei 13 supporti in prestito saranno dotati inoltre della funzione di audio lettura del testo. Ogni lettore di eBooks potrà essere preso in prestito da iscritti maggiorenni per 30 giorni. E se il lettore digitale non c’è, si potrà chiedere di prenotarlo. “Con l’arrivo dei lettori di eBooks l’offerta della Lazzerini si amplia ulteriormente” commenta l’assessore alla cultura Anna Beltrame.
Da giugno ci saranno novità anche per gli affezionati al tradizionale libro “di carta”. L’offerta della Lazzerini infatti si amplia e si potranno prendere in prestito contemporaneamente fino a 11 libri, o in alternativa, usufruire di 11 prestiti simultanei tra cui non più di 5 multimediali. Insomma, tante le opportunità in più per un servizio che offre un ricco patrimonio costantemente aggiornato e a disposizione di tutti i cittadini. Ma soprattutto, un patrimonio da far girare attraverso un buon funzionamento e un flusso continuo, perché possa entrare nelle case di tutti. Ed è proprio in quest’ottica, e in particolare per dare certezza a tutti coloro in attesa del libro o del lettore digitale prenotato, che in tutte e tre le biblioteche del Comune di Prato, la Lazzerini e le due decentrate Nord e Ovest, verranno introdotte nuove tariffe per chi ritarda in modo significativo nella restituzione dei prestiti. Per accedere nuovamente al servizio, sarà necessario pagare 5 euro dopo 30 giorni di ritardo sulla data di restituzione; 15 euro dopo 60 giorni e 30 euro dopo 90 giorni. Perché restituire in tempo i prestiti è essenziale per rimettere in circolo un patrimonio che appartiene a tutti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*