Fronteggiare l’abbandono scolastico, successo per il progetto “Ai fornelli”

Qualcuno di loro, a poche settimane dalla conclusione delle lezioni, ha già trovato lavoro. Ha avuto successo il progetto formativo “Ai fornelli”, un corso professionalizzante per addetto ai servizi ristorativi, che ha coinvolto 12 ragazzi (nella foto) fra i 16 e i 18 anni, che avevano abbandonato gli studi prima di ottenere il diploma. Fronteggiare l’abbandono scolastico – un fenomeno che a Prato raggiunge la soglia preoccupante del 20% degli iscritti alle superiori – era l’obiettivo dell’iniziativa, finanziata dalla Provincia e realizzata dall’istituto Datini. I ragazzi – inizialmente erano 20 – hanno frequentato le 900 ore di corso, fra lezioni teoriche (su materie come i principi dell’alimentazione, la sicurezza nei luoghi di lavoro), insegnamenti in cucina e stage in ristoranti e ditte di catering della zona. Sei di loro sono già stati ricontattati e hanno coronato l’obiettivo di avere un primo inserimento nel mondo del lavoro. Un progetto simile, sempre in collaborazione fra Provincia e Istituto Datini, coinvolge altri 40 ragazzi, che stanno frequentando un corso professionalizzante per diventare camerieri.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*