Giornata europea dei Parchi 2011: le iniziative
in programma a Vernio

Boschi e campi incolti, si presentano così le terre alte della Val di Bisenzio agli occhi di un attento osservatore che, con il suo obiettivo fotografico, ha voluto immortalare l’abbandono di tanti borghi e di cascine e il graduale degrado che stanno vivendo le alte zone dell’Appennino. Dario Conti, verniatto, ceramista e scultore e da una vita raccoglitore di storie del territorio, con la sua macchina fotografica ha voluto raccogliere la memoria di questi luoghi. Domani (sabato 28 maggio), alle ore 16,30, presso i locali della Pro Loco di Cavarzano presenterà questo suo lavoro nella mostra “Terre alte dell’Appennino: l’abbandono”, 35 scatti, realizzati circa trenta anni fa, che documentano il graduale allontanamento delle persone dalle alte frazioni valbisentine per trovare lavoro o migliori condizioni di vita più a valle. Oggi la situazione rispetto ad allora è andata anche a peggiorare, e le immagini servono proprio per ricordare quel preciso momento e focalizzare il cambiamento avvenuto. “In questa mia esposizione non intendo presentare una mostra di belle fotografie – avverte Conti – ma invece un rullino, come si diceva una volta, di diapositive trasportate in digitale e stampate anche con notevole perdita di qualità. Lo scopo è quello di poter confrontare con la memoria il cambiamento della nostra montagna a causa dell’abbandono da parte dei naturali fruitori dei beni che la stessa montagna sa dare”. La mostra sarà visitabile fino al 19 giugno (aperta sabato e domenica dalle 16 alle 19,30 e il giovedì dalle 21 alle 22,30). All’inaugurazione seguirà un convegno, “Investire sulla montagna per prevenire il dissesto”, a cui parteciperà l’esperto del Cai Fiorenzo Gei. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della “Giornata europea dei parchi 2011”, promossa dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Prato, insieme al Comune di Vernio, alle Pro Loco di Cavarzano, di Luciana e di Montepiano, al Cai sottosezione di Montepiano, alla sezione Alpini di Vernio, a Legambiente e al Gruppo Trekking Bisenzio. Il giorno successivo, domenica 29 maggio si terrà un’appassionante camminata che permetterà di scoprire il territorio emiliano del Parco dei laghi di Suviana e Brasimone e l’area protetta toscana dell’alto Carigiola e del Monte delle Scalette. Alle ore 8,45 è previsto il ritrovo al centro Enea del bacino di Brasimone, la partenza sarà per le ore 9. Itinerario: Fontana del Boia, La Succhiata, Monte delle Scalette, Alpe di Cavarzano, dove sarà offerto un buffet a base di prodotti tipici locali ai partecipanti. La partecipazione è libera e aperta a tutti. E’ consigliato dotarsi di idonee calzature. Tipologia percorso: E (escursionistica). Tempo di percorrenza 4 ore; dislivello 400 metri. Per informazioni tel. 339-4283830 (Amerini). Il sindaco di Vernio, Paolo Cecconi, sottolinea la valenza di questa escursione che permette di scoprire la bellezza naturale delle terre dell’Alta Val di Bisenzio. “Questa è una positiva azione che prosegue da vari anni e che permette di valorizzare l’Anpil del Carigiola. Da due, inoltre, è nata la collaborazione proficua con il Parco regionale dei laghi, con il quale vengono organizzate altre iniziative nel corso dell’anno – ha detto il sindaco – Dal 2005 prosegue questa passeggiata dei laghi e, fino ad oggi, ha sempre raccolto grande partecipazione perché è davvero un’occasione per conoscere il nostro territorio”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*