Minorconsumo.it vince e vede la salvezza

Che la gara d’esordio della serie per rimanere in B  rivestisse particolare importanza era appurato, ma a fine gara i Dragons hanno tenuto tutti a ribadire che ancora nulla è stato conquistato. Adesso l’interesse si sposta tutto al PalaToscanini dove giovedì prossimo alle 21 la Minorconsumo.it avrà sui polpastrelli di Berlati e company il match ball salvezza. Agli scaramantici torneranno a mente le serie finali degli ultimi due anni, quando gli uomini di coach Bini compirono 2 autentici prodigi prima andando a vincere la bella a Reggello per la permanenza miracolosa in C e poi al termine della scorsa stagione quando a fare le spese della impetuosità dei rossoblu fu il Certaldo che fu asfaltato in gara 3 per la promozione. Adesso i lanieri si stanno trovando davanti ad una prova ancora più difficile ma non meno esaltante; per rivoluzione dei campionati hanno dovuto le ultime 4 posizioni per evitare la retrocessione diretta ed infine incrociare le armi con avversari del girone veneto-emiliano notoriamente attrezzatissimi sul piano tecnico atletico per poter disputare il secondo campionato nella serie cadetta. La prima ardua prova era al PalaAEB di Cavriago e gli Emiliani, pur senza strafare sembravano in avvio riuscire a tenere a distanza i pratesi che partivano più intimoriti di sempre. Il 4 a 0 dopo oltre 6 minuti evidenzia la pressione che la partita rivestiva per ambedue le squadre. La riscossa era opera di Berlati autore di 6 punti, di una chirurgica triple di Capecchi e di un libero di Biscardi subentrato presto a Moroni che anche stavolta ha pagato fischi fin troppo fiscali del duo in grigio. L’ex Evotti ed il bomber Cervi, top scorer di giornata, mandavano al primo intervallo con gli emiliani in vantaggio con il minimo scarto, 11 a 10. Il 9 a 0 iniziale di secondo quarto, firmato ancora da Cervi ed Evotti,obbligava coach Bini al time out per oliare soprattutto gli automatismi di attacco, a mal partito contro la difesa a zona ordinata da coach Brevini. Berlati, Corsi, Capecchi e una tripla di Moroni riportavano in partita i Dragons che pativano sul finale un paio di iniziative di pezzi e Diacci per il 29 a 23 che mandava le squadre negli spogliatoi.

Alla ripresa Prato ritorna prontamente in gara con la prima triple dopo svariati tentativi sfortunati di Staino, e con 3 canestri di Capecchi, encomiabile anche per la sua difesa su Cervi. A questo punto sembra chiaro che ci sarà un arrivo in volata, ed il quarto si chiude sul 42 a 41. Ancora Staino dai 6.75 al quale rispondono Diacci e Cervi, quando verso la metà del quarto i padroni di casa tentano un mini allungo, più 4 stoppato da due liberi di Consorti che gli ufficiali al tavolo inizialmente non refertano, dando adito a qualche protesta dei tifosi giunti in discreto numero dalla Toscana. Poi è tutto un batti e ribatti, segnano Diacci Pezzi e Simonazzi ai quali replicano Taiti e Berlati fino a che Moroni realizza 5 punti consecutivi e Cervi mette due liberi per il 60 pari a 40” dal termine.  Ancora il bomber reggiano prova a dare la vittoria ai suoi, ma il tiro si infrange su ferro. Moroni arpiona il rimbalzo e chiama il pick & roll centrale. Il play è triplicato, ma trova il pertugio per servire Taiti lasciato solo sotto canestro; la palla pesa una tonnellata, ma da quella posizione il pivot pratese non può sbagliare ed è trionfo per i pratesi che come detto però rimangono con i piedi per terra ed aspettano con trepidazione gara 2 di giovedì.

TV Prato trasmetterà la gara Cavriago vs Minorconsumo.it mercoledì alle 21.50 ed in replica il giorno successivo alle 24. Il ritorno andrà in onda venerdì 20 alle 22.

ME-CART CAVRIAGO vs MINORCONSUMO.IT  60 a 62 (11 a 10/ 29 a 23 / 42 a 41)
CAVRIAGO: Simonazzi 6, Fantini, Rossato, Cacciavillani, Ligabue N.E, Evotti 17, Cervi 20, Pezzi 6, Diacci 11 Pellicciari N.E; Allenatore Brevini
DRAGONS PRATO: Biscardi 1, Berlati 10, Staino 16, Capecchi 13, Taiti 9, Consorti 2, Corsi 2, Vannoni, Banci N.E, Moroni 9; Allenatore Bini.
Arbitri: Scarfò di Reggio Calabria e Calabrese di Trieste

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*