“Nuova Scena Toscana”, giù il sipario con successo. Tanti spettacoli e buon afflusso di pubblico

“Indagine d’amore” di Nicola Zavagli, in scena giovedì 12 e venerdì 13 al Teatro Magnolfi (ore 21), chiude la rassegna Nuova Scena Toscana promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Prato e dal Teatro Metastasio. Un progetto questo che, partito in febbraio, ha registrato un lusinghiero successo. I dati numerici dicono che i 15 spettacoli in programma sono stati visti da circa 900 spettatori, (la capienza del teatro è di 90 posti) e che anche gli eventi a ingresso gratuito del progetto “I mille volti dell’Italia Unita”, pensato dall’assessorato alla Cultura insieme all’Associazione Fonderia Cultart, hanno registrato un buon afflusso di pubblico. “Un risultato che ci incoraggia a proseguire su questa strada anche in futuro” è il commento del presidente del Metastasio Umberto Cecchi e dell’assessore alla cultura Anna Beltrame. “L’attenzione per le giovani compagnie sarà una priorità e il Magnolfi continuerà ad essere il punto di riferimento per la promozione del teatro tra le nuove generazioni”. Sempre al Magnolfi, nel mese di marzo ha preso il via il corso di formazione per 20 giovani aspiranti attori provenienti quasi tutti dall’area pratese e toscana, che si sono inseriti perfettamente nel contesto del Magnolfi e che fino a luglio parteciperanno alla vita teatrale dello Stabile toscano in tutte le sue sfaccettature.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*