Vaiano: cambiano le tariffe del trasporto
comunale e della refezione scolastica

Novità per le famiglie degli alunni che frequentano le scuole dell’infanzia, delle primarie e della secondaria di primo grado del Comune di Vernio. L’amministrazione garantirà loro il trasporto scolastico e la refezione, ma rispetto al passato, ciascuna famiglia pagherà una specifica tariffa calcolata in base a tabelle Isee e non esisteranno più le fasce per l’esenzione totale. L’iscrizione al trasporto comunale riguarderà i bambini che nell’anno 2011-2012 frequenteranno il primo anno di ciascun ciclo scolastico, mentre coloro che hanno già presentato le iscrizioni dall’anno 2009-2010 non serve che integrino con nuova documentazione, perchè essa ha validità per l’intero ciclo scolastico. Il costo del servizio si divide in tre diverse fasce di reddito. Con valore Isee da zero a 5mila euro, il costo dell’andata e ritorno per l’intero anno è di 30 euro, ridotto a 16 euro per un percorso, di sola andata o solo ritorno; con valore da 5mila euro e un centesimo a 7mila e 500 euro, la tariffa annuale passa a 90 euro, ridotta a 55 euro per un solo percorso; per chi supera il tetto di 7.500,01 euro, l’andata e ritorno per tutto l’anno costeranno 180 euro, 110 euro per un solo tragitto. L’iscrizione deve essere presentata entro l’11 giugno; per il calcolo della riduzione, l’apposita domanda, corredata dell’attestazione Isee, dovrà invece essere presentata all’Ufficio scuola del Comune dall’11 al 23 luglio. Anche le tariffe per la refezione scolastica subiranno delle modifiche. Anche in questo caso incideranno le tabelle Isee che distinguono in tre diversi prezzi il costo di ciascun pasto. Per la fascia da zero a 5mila euro, il costo di ciascun pasto per tutte le scuole sarà di 1,50 euro; da 5mila euro e un centesimo a 7.500 euro, la tariffa passa a 2,50 euro; nella fascia superiore, ciascun pasto costerà 3,20 euro, con aumento di 20 centesimi rispetto allo scorso anno. Le domande per la mensa dovranno essere presentate entro l’11 giugno, mentre dall’11 al 23 luglio serve presentare la documentazione Isee per poter ottenere la riduzione. La refezione scolastica, nel corso di tutto l’anno, assicura diete speciali legate a motivi di salute, etici, culturali e religiosi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*