4 Giugno 2011

Nuovo collegamento “bus+treno” per Firenze.
Interesserà Poggio a Caiano e Carmignano


Il 13 giugno partirà il nuovo servizio di collegamento “bus-treno” con le stazioni ferroviare di Signa e Lastra a Signa per raggiungere Firenze, che interesserà anche i comuni di Carmignano e Poggio a Caiano nell’ambito della riorganizzazione del sistema di Trasporto Pubblico Locale. Gli autobus partiranno da Seano, passeranno per Poggetto e Poggio a Caiano e raggiungeranno la Stazione di Signa ed, in alcuni casi, di Lastra a Signa.
“E’ una novità che risponde ad una esigenza sentita – spiega l’Assessore ai Trasporti del Comune di Poggio a Caiano, Marco Buffini –, ricalca una modalità ampiamente praticata dai cittadini della nostra area, è in linea con gli indirizzi e le scelte della Regione Toscana ed apre ampie prospettive per gli utenti”.
Utilizzando i treni in partenza dalla Stazione di Signa sarà possibile non solo raggiungere il centro di Firenze, ma anche le zone intorno alla Stazione di Rifredi. Il nuovo servizio si propone come alternativo a quello attualmente esistente lungo la Strada Regionale 66 e che, in previsione della partenza dei lavori per la nuova linea della Tramvia di Firenze, rischia di vedere a breve un forte congestionamento e tempi di percorrenza dilatati.
L’uso della formula ‘bus+treno’ apre la possibilità di un collegamento snello anche con la zona dell’Empolese e la città di Pisa ed il suo aeroporto.
Sarà possibile spostarsi su questa nuova linea con i biglietti per i singoli mezzi oppure le varie forme di abbonamento Pegaso (giornaliero, mensile ed annuale) che consentono di utilizzare mezzi diversi con un unico titolo di viaggio.
Le corse si concentreranno prevalentemente nella fascia oraria mattutina, nella parte centrale della giornata e nella seconda metà del pomeriggio, con l’intento di andare incontro a chi usa il mezzo pubblico per motivi di lavoro o di studio.
“Nonostante che le risorse complessivamente a disposizione per il settore del Trasporto pubblico siano sempre minori – aggiunge l’Assessore Buffini – la nascita di questo servizio amplia le opportunità per gli utenti che potranno scegliere la formula di viaggio o di percorso da utilizzare in funzione delle loro destinazioni. Chi, per esempio, ha necessità di spostarsi verso la zona di Novoli o di piazza Puccini potrà continuare ad utilizzare il collegamento su strada, chi invece si sposta prevalentemente verso la zona di Careggi o il centro cittadino potrà trovare più conveniente abbinare l’autobus al treno”.
Per fare il punto su tutte le novità e le prospettive del settore, il Comune di Poggio a Caiano ha indetto per martedì 7 giugno, alle 21,15, presso le Scuderie Medicee, un’assemblea pubblica aperta a tutti i cittadini a cui parteciperà anche l’Assessore ai Trasporti della Provincia di Prato, Antonio Napolitano.

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
franco de negri
franco de negri
10 anni fa

un servizio navetta che non tiene conto delle esigenze di gran parte dell’utenza e tra l’altro le promesse fatte circa il mantenimento degli orari (ancorchè ridotti causa chiusura scuole), so no state disattese. Stamini 13/6 l’autobus CAP previsto per le 6.15 non è transitato e, da informazioni assunte presso la biglietteria di largo Alinari, tale autobus NON c’è più, è stato abolito e sostituito con due corse alle 7,05 ed alle 7,55 che saranno utilissime per chi entra a lavorare alle 8 o alle 9 ma inutili per tutti coloro (e stamani eravano in 25 ad aspettare il bus) che entrano a lavorare tra le 7 e le 7,30. Diceva un noto politico che a pensare male si fa peccato ma a volte ci si indovina. Io penso che l’abolizione della corsa delle 6,15 sia mirat. a far prendere la navetta delle 6,00 per Signa: con il piffero che la prendo. Per prendere quello delle 6,15 sono uscito di casa alle 6.05 e sono rientrato alle 17.20 ed il mio orario di lavoro è di sette ore e 42 compreso la pausa pranzo: fate voi il conto di quante ore sono state utilizzate tra A/R per fare 18 km. Inoltre ho un abbonamento trimestrale che scade il 31 luglio quindi per prendere la navetta (devo fare un Pegaso) costo ulteriore di euro 43,00, considerato che da dipendente pubblico ho lo stipendio bloccato da due anni e lo sarà fino alla fine del 2013, con il mutuo da pagare fatemi capire dov’è la convenienza. Ci hanno aumentato l’abbonamento, ci hanno ridotto le corse e con dei tempi di percorrenza da incubo e autobus da terzo mondo: grazie politici e grazie tecnici dei servizi di trasporto avete proprio fatto gli interessi degli utenti.
Franco De Negri

Serena
Serena
10 anni fa

Ma perchè non ci sono bus da Poggio alla Malva a Signa?
E’ incredibile come questa frazione sia dimenticata da tutti, è vicina a Signa e basterebbe collegarla con un bus!