Arrestato informatico pratese con la passione
per le nuove droghe

I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Firenze hanno arrestato un pratese di 37 anni che si accingeva a ritirare un pacco contenente 2 flaconi contenenti un litro e mezzo di GBL. La sostanza, chiamata anche ecstasy liquido, rientra fra le cosiddette nuove droghe. Il pratese, titolare di un laboratorio di informatica in città, aveva prenotato lo stupefacente via Internet ed è stato fermato dai finanzieri mentre si accingeva a ritirarlo, presso i magazzini di una ditta di spedizioni di Calenzano. L’indagine è partita dalla guardia di Finanza di Milano, che ha individuato un importante traffico di GBL proveniente dall’Olanda e diretta in varie zone d’Italia, fra cui Firenze. La droga sequestrata, acquistata ad un prezzo di 200 euro, poteva portare alla composizione di oltre 3.000 dosi, con un valore commerciale di circa 35.000 euro. L’uomo è stato giudicato per direttissima presso il Tribunale di Prato e condannato a 2 anni e 10 mesi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*