Comuni ricicloni 2011, premiata ASM

Anche ASM protagonista di Comuni ricicloni, edizione 2011, la tradizionale kermesse promossa da Legambiente per premiare le buone pratiche della raccolta differenziata in Italia. Alla cerimonia, che si è svolta a Roma, ASM è stata rappresentata dal vicepresidente Antonio Rancati che ha ritirato il premio assegnato nella sezione “Igiene Urbana” per la miglior gestione innovativa della raccolta della frazione organica con l’utilizzo, nel porta a porta, del sistema aerato di Novamont. La combinazione tra il contenitore traforato e i sacchetti in Mater-Bi consente un’agevole raccolta degli avanzi di cucina senza che si diffonda cattivo odore. Il sistema è in uso in tutte le aree in cui è attiva la raccolta dei rifiuti porta a porta, sia nel comune di Prato che negli altri della provincia. Ecco la motivazione del premio: “ASM  sta proseguendo nel proficuo sforzo – intrapreso a partire dal 2008 – di attivare il servizio di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti, scegliendo il sistema aerato ed i sacchetti in Mater-Bi per la raccolta dei rifiuti organici. La bontà del sistema scelto trova conferma nei quantitativi di frazione organica intercettata; dal 2008 è infatti aumentata del 53%, passando da 10.600 tonnellate a 16.300 tonnellate e contribuendo a promuovere un significativo abbattimento della CO2 pari a crica 3.423 tonnellate”. Il vicepresidente Rancati è salito sul palco e ha ricevuto molti complimenti anche dal presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza e da Christian Garaffa di Novamont. “Un doppio valore – è stato detto – perché Prato è una città di grosse dimensioni e dimostra la validità dei nuovi sistemi di raccolta dei rifiuti”. Dal canto suo, Rancati ha spiegato che l’importanza è data anche da un altro fatto: “Una grossa presenza di cittadini immigrati, etnie di tutto il mondo che a Prato trovano un sistema di raccolta differenziata innovativo nella sua gestione”. Il vicepresidente ha anche illustrato i progetti a cui l’azienda sta lavorando, a partire da Ariel per la valorizzazione delle plastiche, Olly per la raccolta dell’olio vegetale esausto e il sistema di digestione anaerobica. Soddisfazione anche per il buon piazzamento del comune di Vaiano nella classifica dei comuni dell’Italia centrale sotto i 10mila abitanti. Vaiano ha conquistato l’undicesima posizione con il 68,3 per cento di raccolta differenziata raggiunta dai suoi 9.992 cittadini, artefici di un risparmio pro-capite di 128 chilogrammi di CO2.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*